CliccAcquedolci 2017 – Comunicato finale.

Si è svolta dal 21 dicembre al 5 febbraio la Mostra delle cartoline storiche di Acquedolci e della documentazione fotografica del cavaliere dott. Benedetto Rubino (San Fratello, 1884 – Acquedolci, 1958) a cura della Pro Loco di Acquedolci.

La mostra, allestita nella sala consiliare del Comune di Acquedolci, è stata suddivisa in due sezioni: la prima riguardava le fotografie sulla fondazione del centro urbano di Acquedolci (anni ’20 del secolo scorso), la seconda tutte le cartoline illustrate su Acquedolci (fino agli anni ’70), molte delle quali realizzate con gli scatti del farmacista.

 

La mostra è stata inaugurata in occasione del Convegno Il cav. Benedetto Rubino, demologo e fotografo testimone della fondazione di Acquedolci: fotografie e carteggi promosso dalla Pro Loco con la collaborazione della rivista di studi siciliani Paleokastro, il cui direttore arch. Nuccio Lo Castro ha fatto da moderatore.

Hanno partecipato come relatori l’architetto Pierpaolo Faranda, autore del libro “La fondazione di Acquedolci negli scritti di B. Rubino (1922-1937)“, il presidente della pro loco, che ha presentato lo studio del professore Gian Luigi BruzzoneL’epistolario di B. Rubino e G. Cocchiara“, e Delfio Plantemoli che nel presentare il suo lavoro fotografico, ha proposto un interessante excursus su fiabe e racconti per soffermarsi sullo studio di alcune fiabe della tradizione europea, nella quale si inseriscono “Le fiabe del Pitrè“, oggetto di un suo lavoro.

L’esposizione, visitabile negli orari di apertura degli uffici comunali, ha visto l’affluenza di numerosi visitatori che hanno potuto apprezzare la bellezza e la qualità delle immagini, ma anche avere una testimonianza documentata della nascita e dello sviluppo del centro urbano del nostro comune.

La pro loco ha riproposto le fotografie che la famiglia Rubino ha donato al Comune in occasione del 25° anniversario dell’autonomia, curando la ricerca storica e l’analisi di ogni scatto, che ha permesso di evidenziare con didascalie molto complete e dettagliate il contesto storico nel quale sono stati realizzate.

La sezione delle cartoline ha riproposto la parte più antica di una precedente mostra, già realizzata nel 2012 dalla stessa pro loco con la collaborazione del collezionista Calogero Scorza, che si ringrazia, intitolata “Cent’anni di saluti!”.

La mostra è stata anche occasione di incontro con gli studenti che stanno partecipando al progetto di alternanza scuola lavoro con il Comune, ed è rimasta aperta anche in occasione dell’inaugurazione della nuova sede dell’Antiquarium e del conferimento della cittadinanza onoraria ai fratelli Guido e Francesco Basile.

La Pro Loco ringrazia l’Amministrazione Comunale, l’Associazione Culturale Mediterraneo e l’architetto Mario Falci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *