Personaggi illustri

Antonino DI PACI (San Fratello, 21 dicembre 1883 – Acquedolci 9 luglio 1972) arciprete e Parroco di Acquedolci dal 1943 alla morte, presidente del Comitato per l’Autonomia del Comune e fautore dell’autonomia da San Fratello, nel 1969 fu fondatore dell’Istituto Beata Vergine Assunta dei Giuseppini del Murialdo ad Acquedolci.

Salvatore MAZZULLO (San Fratello, 3 febbraio 1911 – Acquedolci, 9 giugno 1979), insegnante, fervente autonomista e primo Sindaco di Acquedolci.

Giuseppe RICCA SALERNO (San Fratello, 20 settembre 1849 – San Fratello, 1 settembre 1912), economista, professore di scienza delle finanze e diritto finanziario a Pavia e di economia politica a Pavia, all’Università di Modena e Palermo; fu, inoltre, accademico dei Lincei.

Paolo RICCA SALERNO (San Fratello, 9 settembre 1889 – Acquedolci, 18 luglio 1951) è stato preside della facoltà di economia di Palermo, docente universitario ed economista italiano.

Benedetto RUBINO (San Fratello, 1884 – Acquedolci, 1958), scrittore e antropologo.

Antonino DI GIORGIO (San Fratello, 1867 – Palermo, 1932), generale, deputato e ministro della Guerra del governo Mussolini. [per approfondimenti leggi l’articolo]

Giuseppe ARTALE (San Fratello 1879 – Acquedolci 1952) generale di Brigata dei Carabinieri Reali, partecipò alla missione italiana in Cina nel 1905, comandò la scuola Zapitiè di Tripoli e operò accanto al Prefetto Mori nella lotta alla mafia comandando il battaglione mobile dei Carabinieri.

Cirino RUBINO (San Fratello, 1910 – Acquedolci, 1979) generale, comandante designato 3ª Armata

Francesco RICCA (San Fratello, 28 agosto 1886 – Acquedolci, 14 novembre 1970) laureatosi in zooiatria, partecipò a numerose campagne in Africa, diresse la scuola di Pinerolo, dopo il ’43 operò con i partigiani e dopo il 25 aprile 1945 fu destinato al Ministero della guerra, come Capo del servizio veterinario militare con il grado di Maggiore Generale; dopo il congedo svolse incarichi diplomatici in Bulgaria.

Cirino SCAGLIONE (San Fratello, 1896 – Acquedolci, 1945), ingegnere, politico e poeta, sindaco di San Fratello

Saverio LATTERI (Palermo, 22 marzo 1895 – Catania, 6 aprile 1963), medico e docente universitario

Filadelfio CARONITI (San Fratello, 2 gennaio 1906 – 12 settembre 1979) ingegnere, deputato al Parlamento Italiano.

Luigi TODARO (San Fratello, 1907 – Roma, 1974), sacerdote, docente, parroco di Acquedolci

Benedetto DI GIORGIO (San Fratello, 1910 – Acquedolci, 1986) intendente di Finanza, sindaco di Acquedolci dal 15 giugno 1975 al 10 agosto 1978.

Attilio BASILE (Itala, 15 gennaio 1910 – Catania, 19 febbraio 2012) chirurgo e docente universitario alla facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania.

Ferdinando LATTERI (Palermo, 11 maggio 1945 – Catania, 14 luglio 2011) politico, medico e docente italiano. Magnifico rettore dell’Università degli studi di Catania, deputato al Parlamento Italiano.

Benedetto CALIì (Casaletto Vaprio, 24 ottobre 1935 – Roma, 31 gennaio 2005) Laureatosi presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Palermo con un iter studiorum immacolato, ottiene il massimo dei voti con la lode accademica. Cresciuto nell’Azione Cattolica, dalla Parrocchia di Acquedolci si impegna in Diocesi, da dove viene chiamato a Roma, alla sede Nazionale; collabora con don Pierfranco Pastore, prelato figlio dell’On.le Giulio Pastore, fondatore del Sindacalismo Cattolico Italiano, che, nominato Ministro della Cassa per il Mezzogiorno, conoscendo le sue grandi capacità organizzative, lo chiama presso la sua Segreteria con la funzione di Segretario Personale. Alla morte dell’On.le Pastore, viene nominato Segretario Generale della Fondazione a lui intitolata; rimarrà in carica sino alla sua morte.

__________________

MEDAGLIE MILITARI

CIRINO MAZZULLO (Novara di Sicilia, 6 aprile 1901 – Cervignano del Friuli, 29 aprile 1945), maresciallo dei Carabinieri Reali, comandante della stazione di Cervignano, fu fucilato dalle SS tedesche in ritirata per aver svolto il suo lavoro e protetto la sua città e i suoi sottoposti; inspiegabilmente ad oggi non gli è stata riconosciuta alcuna decorazione. Fratello del primo sindaco di Acquedolci, a lui è dedicata la locale sezione dell’A.N.C.R..

M.A.V.M. FRANCESCO ROTILIO (Motta San Giovanni, 8 dicembre 1913 – Amba Aradan, 15 febbraio 1936) caporale del 19° reggimento fanteria, decorato con la medaglia d’argento alla memoria (proposto alla medaglia d’oro): Giunto sulla posizione da occupare nel momento in cui il nemico travolgente, superiore di forze, avanzava incalzante, egli, malgrado lo sforzo precedentemente compiuto, per raggiungere il ciglio di un erte costone piazzava prontamente una mitragliatrice e, imperterrito e sprezzante del pericolo, iniziava efficace azione di fuoco che disorientava e arrestava l’avversario. Animava i suoi compagni alla resistenza e alla reazione animosa, fino a quando veniva colpito mortalmente al petto.

M.A.V.M. CIRINO GALLO (New York (USA), 6 ottobre 1914 – Ramleh (Palestina, Israele), 14 luglio 1941) tenente del 7° btg C.M./13-40 del 32° regg. fant. carrista. Volontario di guerra per la terza volta, primo ad offrirsi in ogni rischio, otteneva dopo ripetute insistenze di partecipare all’attacco di munito caposaldo avversario. Col carro in difficoltà per avaria, non esitava a lanciarsi contro l’avversario riuscendo a penetrare dentro la posizione nemica e continuava, da solo, a combattere con le armi di bordo dopo che tutto l’equipaggio era caduto. Colpito a sua volta assieme ad un ufficiale alleato, si abbatteva gridando: “Viva l’Italia”. Zona di Tobruk, 17 aprile 1941.

M.A.V.M. CARLOZZO SALVATORE di Benedetto (San Fratello, 27 giugno 1898 – monte Grappa, 24 ottobre 1918) – Sottotenente di complemento 5° reggimento fanteria, morto a 20 anni per ferite riportate in combattimento. Alla testa del proprio plotone audacemente si slanciava all’assalto per respingere un contrattacco nemico, attraversando con straordinario coraggio una zona intensamente battuta da mitragliatrici avversarie, e incontrava, sul campo la morte dei valorosi. Monte Valderoa, 24 ottobre 1918.

Soldati nati a San Fratello, caduti nella Grande Guerra

Caduti di tutte le Guerre

nota: pagina in costruzione